Recensione: e se girassi dalle mie parti?

Quando l’altro giorno ho saputo dell’uscita del nuovo libro della cara Alessandra, l’ho preso perché ero curioso di leggere cosa la sua mente vulcanica avesse partorito stavolta.

Dopo “Storie di un cinico radioattivo” e “Mi presento, sono la mosca“, stavolta Ale spiazza un po’ tutti con un racconto thriller di 648 pagine l’enciclopedia Treccani un bello spessore.

Continua a leggere “Recensione: e se girassi dalle mie parti?”

Recensione: ti sento ogni notte.

L’incipit è questo:

Nell’atmosfera magica di Dublino, dove la musica domina e gli antichi palazzi medioevali convivono con gli innumerevoli e coloratissimi pub, ci sono due cuori, due anime perse, che vagano tra i ciottoli in mezzo agli artisti di strada, trascinando un vuoto interiore, fatto di domande a cui non riescono a dare risposta. Il loro habitat naturale è la notte, quando le luci della città si spengono e il buio nasconde ogni imperfezione. L’inferno dantesco della routine giornaliera diventa il loro giardino zen. E il cuore, che nella desolazione rallenta il ritmo fino a non sentire più nulla, ritorna finalmente a battere. Per stupore, per commozione, per gioia, fino a quando sentire diventa la vera salvezza.

È una storia d’amore? È una storia di riscatto? È semplicemente una storia

Continua a leggere “Recensione: ti sento ogni notte.”